domenica 3 novembre 2019

Día de Muertos

Buona sera,
dal momento che insegno spagnolo nella mia quinta di scuola primaria, ho trattato la ricorrenza dei defunti in Messico. Sia in Italia che in Spagna si ricordano i morti con sobrietà. In Messico, paese di lingua spagnola, si festeggia la gioia di aver avuto nella propria vita quei cari che non ci sono più. Una ricorrenza colorata, gioiosa, con canti e balli . Chiaramente la nostalgia accompagna la tradizione, ma il pensiero di base è diverso e da questo sono partita per offrire ai miei alunni una nuova visione.
Abbiamo realizzato decorazioni con "calaveras y cempasuchiles " ( teschi e fiori dei morti ).


Successivamente abbiamo riprodotto il " papel picado " ( carta velina ritagliata )


Infine le maschere coloratissime e allegre.


Durante la mattinata del 31 ottobre, accompagnati dalla chitarra del nostro prezioso collaboratore scolastico, siamo scesi nell' atrio della scuola e abbiamo incontrato gli studenti di inglese con la tradizione di Halloween. Uno scambio culturale interessante e divertente.
Ieri chiaramente ho ricordato i defunti secondo la tradizione napoletana : sobrietà e torrone dei morti, ma con la gioia di aver acquisito una nuova conoscenza che ho trasmesso ai miei alunni ... e non solo ...
A presto
affettuosamente
Gabriella

7 commenti:

  1. Brava zia
    Contina così😂😂😂




    RispondiElimina
  2. Bellissima iniziativa, è importante far conoscere nuove realtà ai piccoli e divertirsi anche insieme alla loro meraviglia. Laura😘

    RispondiElimina
  3. Una bella iniziativa che rimarrà impressa nei bambini perché coinvolti in prima persona nella creazione di quelle bellissime maschere e oggetti. Brava maestra e bravi bambini. Buonasera tardes :)
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. Come sono belle queste decorazioni. Vitty😘

    RispondiElimina
  5. È sempre bello conoscere le tradizioni di altri paesi. Brava insegnante

    RispondiElimina